B&B I Due Noci di Cinzia Pedrani

news

Cinzia e i social

Per gestire un B&B devi essere Social?

Per gestire un B&B devi essere “Social”? Essere proprietari e gestori di un bed and breakfast oggi vuol dire necessariamente essere “social”, “tecnologici” o almeno provarci! Quando ho iniziato questa attività, nel 2000, bastava il passaparola, qualche biglietto da visita ed il gioco era fatto. Per anni non ho avuto nemmeno un sito personale! Complice il fatto che c’era solo il mio, di B&B, almeno a Cardano al Campo, i clienti arrivavano. Certo dovevi lavorare bene perchè se è vero che un cliente soddisfatto è un cliente guadagnato, un cliente deluso, per effetto di un passaparola negativo, equivale in un attimo a 1.000 potenziali clienti che non arriveranno mai. Ma lavorare bene è fondamentale in qualunque campo, da sempre. Adesso invece, essere un buon gestore, una padrona di casa attenta ed ospitale, flessibile negli orari ed empatica (per quanto possibile), avere una bella casa, delle camere pulite, accoglienti, confortevoli, servire[…]

Agosto 2018: Aperti per ferie!

E’ arrivato Agosto, sono arrivate le tanto attese, desiderate, sognate e meritate ferie! In questa estate a dir poco anomala, almeno da un punto di vista meteorologico, con clima autunnale, piogge monsoniche e vegetazione incredibilmente rigogliosa, è arrivato il fatidico “momento ferie“. Nonostante le previsioni insistano nel dire che l’estate 2014 tarderà ad arrivare ( ma arriverà….) ops, è un refuso? L’energia prorompente dell mega luna piena di oggi mi ha mandato in confusione? No, tranquillo. Quello che hai letto è un articolo del mio blog di 4 anni fa: anche allora, come oggi, il B&B I Due Noci era rimasto aperto per tutto il mese di agosto, per le poter ospitare i tanti turisti estivi. In  4 anni alcune  cose son cambiate. Ombra, il nostro adorato labrador, non è più tra noi da oramai 3 anni. Al suo posto c’è Joy, un piccolo ed affettuoso gatto di ringhiera. E’ completamente nero,[…]

A charming oasis

My Historical Home: a Charming Oasis, parola di Rea

Oggi parto da qui, da questa recensione di Rea, gentilissima ospite Canadese che, con l’amica, ha trascorso l’ultima notte della sua vacanza italiana nel mio bed and breakfast. Belle parole a parte mi son resa conto che Rea è rimasta particolarmente colpita dalla mia casa e, con lei, la sua amica e tanti altri ospiti, soprattutto stranieri. La cosa mi ha fatto e continua a farmi molto piacere: amo la mia casa, lo sai. Ho pensato quindi di raccontarti  la sua storia, così come l’ho raccontata a Rea e a tanti altri miei ospiti. E’ una tipica casa lombarda dei primi del 900, del 1917 se ricordo bene. Quattro locali a piano terra, uno di fianco all’altro, una scala tra il primo ed il secondo, un lungo ballatoio al primo piano. In questa zona della Lombardia ce ne sono tantissime, tutte uguali, almeno nella struttura, ma tutte diverse perchè ristrutturate,[…]

B&B I due Noci- Stefano e Joy

E’ arrivato un 2016 carico di … Novità :-)

Eccoci, è iniziato, ormai da 19 giorni, un Nuovo Anno!   Tra i tanti propositi che, inevitabilmente si fanno in questo periodo, uno riguarda anche te, lettore ed amico di questo Blog : mi impegno fin da ora a recuperare il tempo “perduto” nel corso del 2015 e postare con maggior frequenza e regolarità! Promesso. Come ti raccontavo nell’ultimo post ( luglio 2015 ahhhh ) sono mesi che faccio davvero fatica ad entrare nello stato d’animo giusto per “parlare”con te ma, quando ci riesco, è un gran piacere quindi … pronti, partenza, via! E’ arrivato un 2016 carico di … NOVITA’ .  Novità in casa, novità nel bed and breakfast … di tutto di più. Oggi ti racconto dei cambiamenti lato “casa” . Con ordine, novità numero uno: abbiamo un nuovo ospite fisso, maschio, giovane e birbante.  Furia Buia o Joy, ma anche Gioia, Piccolino, Amore della Mamma e chi più ne[…]

Io e il mio english

Share With You, vorrei ma non riesco.

Quest’anno va così. Chiedo venia: non riesco a trovare il tempo per questo Blog. Faccina triste 🙁 Non credere che non ci pensi, che non Ti pensi, lo faccio eccome ma, per poter condividere con te, “share with you” momenti di vita vera che ti possano essere di qualche utilità o almeno divertimento servirebbe qualcosa che ultimamente mi manca proprio. Del Tempo Vuoto. Non so se per te ha un senso quello che dico ma per “condividere” bisogna prima vivere e aver coscienza di aver vissuto. La prima succede, quando succede, da se, per la seconda invece … be, bisogna esserci … o almeno provarci. Ecco, ultimamente mi manca proprio questa seconda fase. Brevemente:   il “mammone” numero due, Francesco, è rientrato a casa dopo 18 mesi di singlitudine a Londra. Era già “impegnativo” prima di questa esperienza non vi dico adesso … fortunatamente ha trovato un lavoro ed è fuori[…]